Come viene trattata l'ipoglicemia?

Come viene trattata l'ipoglicemia?

L'ipoglicemia è una condizione fisica in cui il livello di zucchero nel sangue è troppo basso. Una persona con ipoglicemia ha livelli di zucchero nel sangue estremamente bassi, che la rendono ansiosa e debole. In alcuni casi, la persona può avere convulsioni o perdita di coscienza se la situazione persiste. Alcuni farmaci e altre sostanze causano solitamente ipoglicemia. Le cause più comuni di ipoglicemia sono il diabete, l'alcol e alcuni farmaci da banco. Alcuni farmaci possono causare ipoglicemia anche se assunti come prescritto. Altre possibili cause sono malattie che causano una perdita eccessiva o insufficiente di insulina (insulinoma) o malattie ischemiche dell'intestino.


L'ipoglicemia può essere più comune in alcuni gruppi e a diverse età rispetto ad altri. È più comune nelle persone con diabete e negli anziani; nei bambini, l'ipoglicemia è spesso associata al diabete o ad alcuni farmaci.

Quali sono le cause dell'ipoglicemia?

Più di 460 milioni di persone nel mondo sono affette da diabete. L'ipoglicemia è una conseguenza comune del diabete, in particolare nelle persone in terapia insulinica.

L'ipoglicemia può avere un impatto significativo sulla vita quotidiana delle persone con diabete e di chi le assiste. Le ricerche dimostrano che il 70% delle persone con diabete di tipo 1 si sente stanco il giorno successivo a un'ipoglicemia notturna e più del 60% dei familiari di persone con diabete è preoccupato per il rischio di ipoglicemia nel proprio congiunto.

Le cause dell'ipoglicemia sono molteplici. Una causa è un'anomalia nella regolazione o nel rilascio di insulina da parte del pancreas. Alcune persone possono presentare uno o più dei seguenti problemi:
  • Iperinsulinemia
  • Iperglicemia
  • Resistenza all'insulina
  • Diabete di tipo 1
  • Un tumore mal posizionato che causa un aumento della secrezione di insulina in condizioni di ipoglicemia; questo fenomeno è più spesso osservato nei casi in cui una persona è stata sottoposta a un intervento chirurgico per rimuovere un tumore, ma continua ad avere episodi regolari di ipoglicemia nonostante l'intervento.

Quali sono i sintomi dell'ipoglicemia?

I sintomi includono sensazione di stanchezza, debolezza, vertigini, mani e piedi freddi, tremori, fame o desiderio di dolci e altri alimenti dolci. Di solito viene trattata con zucchero o snack contenenti carboidrati, come il pane. Ad esempio: "una barretta di cioccolato e mangiarne solo metà".

Come si può trattare l'ipoglicemia in modo naturale?

Livelli di zucchero nel sangue inferiori a 70 mg/Dl possono essere pericolosi se non trattati. È quindi meglio sapere come trattare immediatamente questa condizione.

1) Mangiare zucchero

Mangiare zucchero semplice è uno dei principali trattamenti per l'ipoglicemia per contrastare i bassi livelli di zucchero nel sangue. I carboidrati o gli zuccheri sono più facili da digerire ed entrano rapidamente nel flusso sanguigno, facendo aumentare i livelli di zucchero nel sangue.

  • Assumere due cucchiai di carboidrati quando ci si sente deboli o storditi a causa di un calo di zuccheri nel sangue.
  • Inoltre, ripristinate i livelli di zucchero nel sangue con una manciata di uva sultanina o di caramelle di zucchero bollite.
  • Evitare biscotti e cioccolatini zuccherati, perché hanno bisogno di tempo per essere digeriti correttamente e passare nel flusso sanguigno.

2) Miele e anacardi

Entrambi sono ottime fonti di zuccheri digeribili e contribuiscono ad aumentare naturalmente i livelli di zucchero nel sangue.

  • Schiacciare una manciata di anacardi fino a ridurli in polvere.
  • Mescolare due cucchiaini di polvere di anacardi con un cucchiaino di miele.
  • Mescolare bene la soluzione e berla ogni giorno prima di andare a letto.
  • È un modo efficace per trattare l'ipoglicemia notturna.

3) Seguire la regola del 15-15

Assumere 15 grammi di carboidrati attraverso una bevanda o un alimento, quindi attendere 15 minuti per vedere se il livello di glucosio nel sangue aumenta. È possibile assumere altri 15 grammi di carboidrati se il livello è basso, inferiore a 70 mg/Dl. Le soluzioni fornite sono idee per aumentare la glicemia assumendo 15 grammi di carboidrati all'istante:

  • Una bibita normale (non dietetica) o mezza tazza di succo di frutta.
  • Un cucchiaio di miele, zucchero o sciroppo di mais.
  • Gel o compresse di glucosio
  • Masticare quattro pezzi di gelatina, caramelle dure o gomme da masticare.

Ricordate che non bisogna esagerare, perché potrebbe aumentare troppo rapidamente il livello di glucosio.

Come trattare la glicemia bassa? Suggerimenti rapidi

Spesso si confondono i sintomi dell'ipoglicemia con i postumi di una sbornia, quando invece la causa è un livello di zucchero nel sangue anormalmente basso. Se non trattata, una persona affetta da ipoglicemia può accusare confusione, vertigini e tremori e, con il peggiorare della condizione, può perdere conoscenza. Fortunatamente, ci sono misure immediate che si possono adottare per affrontare questo problema.

Se vi state chiedendo come trattare rapidamente l'ipoglicemia, potete prendere provvedimenti per sentirvi subito meglio con questi consigli.

  • Mangiate qualcosa: mangiare aiuta a ripristinare i livelli medi di zucchero nel sangue. Le opzioni salutari includono arance o altra frutta, o snack sani come noci, semi e cioccolato fondente (circa un cucchiaino per 10 kg).
  • Bere qualcosa: bere aiuta anche a invertire gli effetti dell'ipoglicemia. Le opzioni includono succhi e acqua o acqua di cocco.
  • Assumere farmaci: Il medico può anche raccomandare l'assunzione di una quantità supplementare di glucosio se ci si trova in una situazione critica. Se lo fate, consultate il vostro medico per conoscere il dosaggio migliore.
  • Consumare un pasto o uno spuntino: dopo che i livelli di zucchero nel sangue si sono normalizzati, è bene consumare un pasto o uno spuntino sano per evitare che la glicemia si abbassi di nuovo.
  • Consultare il medico: se si soffre di diabete, è fondamentale prevenire l'ipoglicemia. Un corretto monitoraggio della glicemia può aiutare il medico a individuare eventuali carenze prima che diventino un vero problema.

Suggerimento professionale

Il miglior controllo della glicemia sembra essere ottenuto con l'esercizio fisico e una dieta a basso contenuto di carboidrati. Se non potete fare esercizio fisico, potreste dover ricorrere a integratori o pillole placebo per controllare la glicemia. Frutti come mele, banane e pere sono buone fonti di carboidrati. Se non vi piace la frutta e non potete mangiarla, provate a usare le compresse di glucosio. Tenete con voi una scorta di compresse di glucosio nel caso in cui i livelli di zucchero nel sangue si abbassino troppo. Si possono provare alimenti ricchi di proteine o grassi, come bistecche o uova, se non causano disturbi allo stomaco o diarrea.

Conclusione

Se si avvertono vertigini, fame o sete improvvisa e intensa, sensazione di freddo, visione offuscata o difficoltà di parola, è segno che si sta per soffrire di ipoglicemia. Seguite i consigli forniti in questo articolo sul trattamento dell'ipoglicemia e continuate a seguire una dieta sana nel corso della giornata. L'ipoglicemia può essere trattata con frutta secca come datteri, fichi e albicocche, zuccheri come miele e sciroppo d'acero e succhi di frutta come l'acqua di cocco. Mangiate questi alimenti in piccole quantità fino alla scomparsa dei sintomi. Potrebbe essere necessario somministrare dosi di glucosio se i sintomi non scompaiono entro 20 minuti.

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Che cosa sta cercando?

Il tuo carrello